BENVENUTI A PORTO CONTE - RIVIERA DEL CORALLO
   
La Baia di Porto Conte è considerata il più classico tra i porti naturali del Mediterraneo. Misura dall'imboccatura al fondo 6 km, con una larghezza di 2,5 km. La parte costiera è formata da piccole insenature, da grotte semisommerse dal mare, da dirupi e dal lungo arenile della spiaggia di Mugoni. I fondali della baia costituiscono da sempre un'oasi naturale di ripopolamento ittico, soprattutto per alcune specie pregiate di pesci, grazie alla presenza della prateria di Posidonia Oceanica. Il Golfo di Porto Conte (del quale certamente i Romani sfruttarono le eccezionali caratteristiche di porto naturale) fu chiamato dal geografo Tolomeo Portus Nympharum (Porto delle Ninfe), per le acque di straordinaria trasparenza, con colorazioni che vanno dal verde all'azzurro.


(Fonte A.A.S.T. Alghero)



Presso la Marina di Porto Conte, c’è un attrezzato porticciolo posto a sud/est del golfo omonimo a nord/ovest della Sardegna., , da cui si raggiungono rapidamente le zone di Capo Caccia e Punta Giglio, considerate tra le più importanti del Mediterraneo per la grande concentrazione di grotte di ogni genere e la spettacolare ricchezza di vita di quelle Sommerse.


Nella zona di Capo Caccia la più richiesta e frequentata é la famosissima e gigantesca grotta di Nereo, considerata la più grande grotta sommersa marina del Mediterraneo, da pensare che per visitarla bene ci vorrebbero almeno tre immersioni. Poi vi sono le non meno spettacolari grotte di Punta Salinetto o dei Portici, nome che ho dato per l'incredibile numero di aperture tutte poste su un lato, affiancata dalla grotta dei Cerianthus, dove abitano enormi e timide cernie, e la grotta Belvedere, tutte situate nella zona della stupenda Isola Foradada, famosa per la sua enorme grotta passante.

(Veduta Aerea Porto Conte)

Molto spettacolari sono anche le grotte del Tunnel e del Sifone, nella zona del Sommergibile, nome preso dalla somiglianza di un sottomarino in emersione con uno scoglio strapiombante fino a -35 mt e che crea uno stupendo canyon con la parete di Capo Caccia, nelle adiacenze si trova anche la grotta del Cabirol, nome derivante dalla soprastante scalinata che porta alle Grotte di Nettuno.

 

(Capo Caccia visto dalla Spiaggia di S. Giovanni - Alghero)

(Veduta panoramica Porto di Alghero)

(Ingresso Grotte di Nettuno)
 
 
Tratto da www.sardegna.com - Maggiori informazioni su Alghero: http://www.algheroweb.it
 
CENTRO NAUTICO
PORTO CONTE MARINA S.r.l.
Loc. Porto Conte 48 - C.P. 38
07040 Fertilia Alghero (SS)
Tel. e Fax: 39(0)79.942013
 
   

VIDEO


© 2003 - Porto Conte Marina S.r.l. - Tutti i Diritti Riservati -